News

Notizie dal mondo immobiliare

Modello RLI – Registrazione Locazione Immobili

modello-rliMODELLO RLI – REGISTRAZIONE LOCAZIONE IMMOBILI

COS’E’ IL MODELLO RLI?

Il modello RLI ( Registrazione Locazione Immobili ) è il documento dell’ Agenzia delle Entrate che deve essere presentato, agli uffici dell’agenzia o per via telematica, per la registrazione dei contratti di locazione e per gli adempimenti successivi relativi agli stessi: annualità successiva, proroga, risoluzione, cessione.
Ha sostituito, per i soli contratti di locazione, il modello 69.

E’ suddiviso in 4 quadri:

1) QUADRO A – DATI GENERALI
2) QUADRO B – SOGGETTI
3) QUADRO C – DATI DEGLI IMMOBILI
4) QUADRO D – LOCAZIONE AD USO ABITATIVO E OPZIONE/REVOCA CEDOLARE SECCA

Vediamo insieme come si procede alla compilazione:

1) QUADRO A

Il quadro A, relativo ai dati generali, si suddivide in diverse sezioni:

– Sezione 1 (registrazione)

Questa è la sezione principale, da utilizzarsi in caso di prima registrazione del contratto; devono essere compilati i campi relativi all’ufficio territoriale dell’agenzia delle entrate dove si intende presentare il modello, la tipologia di contratto, la durata dello stesso, il numero di pagine, l’ importo del canone ed il numero di copie di contratto firmate.

– Sezione 2 (adempimento successivo)

Questa è la sezione dedicata a tutti gli adempimenti successivi relativi al contratto e pertanto in caso di prima registrazione non deve essere compilata.
I dati da inserire sono: l’annualità in cui si svolge l’adempimento, la data in cui si svolge e tutti i dati relativi al contratto, pertanto il codice ufficio dove è stato registrato, l’anno di registrazione, con numero e serie ed il codice identificativo del contratto.

Inoltre deve essere indicata la tipologia di adempimento successivo:

Codice 1: Annualità successiva
Codice 2: Proroga
Codice 3: Cessione
Codice 4: Risoluzione

– Sezione 3 (Richiedente)

Devono essere indicati in questa parte del modello i dati di chi richiede la registrazione del contratto (solitamente una delle due controparti), unitamente all’indicazione del numero di moduli compilati.
La parte relativa al rappresentate legale ed alla delega devono essere compilati solamente nel caso vi è la presenza di un rappresentante legale o di un delegato.

2) QUADRO B

In questo quadro devono essere indicati i dati delle parti indicate sul contratto di locazione.
Nella sezione 1, vanno tutti i dati dei locatori, mentre nella sezione 2 vanno tutti i dati dei conduttori.
Sono necessari il codice fiscale, la data ed il luogo di nascita e bisogna indicare se la parte è soggetta ad Iva e se è cessionario o cedente del contratto.

3) QUADRO C

In questo quadro vanno inseriti tutti i dati catastali degli immobili; il numero dell’ immobile è progressivo, pertanto ad ogni pertinenza va assegnato un numero ( ad esempio bilocale con box e cantina, diventerà 1 il bilocale, 2 il box e 3 la cantina ). I dati richiesti sono tutti necessari e devono essere reperiti sul contratto o su visura catastale.

4) QUADRO D

L’ ultimo quadro deve essere compilato in caso di locazione di immobili ad Uso Abitativo, per i quali si è scelto di optare per la cedolare secca o di non optare.
Si dovrà indicare il numero dell’ immobile che è stato inserito nel quadro C, il numero del locatore con la percentuale di possesso ( se si tratta di un unico proprietario, sarà 1 e 100% ) e barrare la casella SI o NO, in relazione al fatto che il contratto sia ordinario o in cedolare secca.

Il locatore dovrà inoltre aggiungere il codice fiscale e firmare accanto ad esso.

 

Il Modello Rli deve essere presentato dal locatore o dal conduttore, unitamente alla fotocopia della carta d’identità di tutte le parti indicate in contratto.