News

Notizie dal mondo immobiliare

Registrazione contratto di locazione ordinario

contratto di locazione

registrazione-contratto-di-locazione-ordinario

La registrazione del contratto di locazione ordinario.

Il contratto di locazione ordinario deve essere registrato all’agenzia delle entrate entro 30 giorni dalla data di stipula.

Per poter quantificare i costi della registrazione dei contratti di locazione, bisogna specificare anzitutto la tipologia del contratto che andremo a registrare:

– contratto di locazione ordinario ( 4+4 ): imposta di registro pari al 2% del canone annuo, 1 marca da bollo da 16,00 euro ogni 4 facciate o 100 righe ed una marca da bollo da 2,00 euro per ogni allegato catastale.

– contratto di locazione a canone concordato ( 3+2 ): imposta di registro sempre pari al 2%, ma l’ imponibile (canone annuo) si riduce del 30%,  mentre per le marche da bollo vale quanto sopra scritto.

La registrazione si effettua presso l’agenzia delle Entrate, o per via telematica per chi possiede più di 10 unità immobiliari e richiede la seguente documentazione:

– contratto di locazione in n. 3 copie
– modello RLI dell’agenzia delle entrate compilato
– modello F24 Elide saldato in banca o in posta ( il modello F23 non è più accettato per la presentazione dei contratti di locazione )
– carta d’identità di tutti i contraenti
– la certificazione energetica deve essere indicata sul contratto

Il modello F24 Elide si differenzia dal precedente modello F23 per i codici di pagamento dei tributi e precisamente:

  • “1500” Imposta di registro prima registrazione
  • “1501” Imposta di registro per annualità successive
  • “1502” Imposta di registro per cessioni del contratto
  • “1503” Imposta di registro per risoluzioni contratto
  • “1504” Imposta di registro per proroghe del contratto
  • “1505” Imposta di bollo
  • “1506” Tributi Speciali e compensi
  • dal “1507” al “1510” si utilizzano per il ravvedimento operoso in caso di sanzioni